Nella prima parte di questo articolo avevo illustrato le peculiarità tecniche del quarto mesociclo del BIIOSystem® e cioè “Forza 2”, una scheda di forza pura, che completava il ciclo due mesocicli dedicati completamente all’ incremento della forza pura, iniziati precedentemente con “Forza 1”.

Ribadisco che l’ inserimento di periodici programmi completamente dedicati all’ incremento dei vostri carichi di lavori, predispone il vostro organismo al successivo aumento della massa muscolare, perché sarete in grado di lavorare con le normali ripetizioni dedicate all’ ipertrofia (6-10) con un maggior tonnellaggio rispetto a prima.Chi contraddice questa palese e solare regola biologica o è in malafede oppure frequenta alcuni forum di body building/powerlifting russo…

Diete per la Forza

Come è oramai routine, in questa seconda parte mi occuperò della parte nutrizionale e di supplementazione mirata per questa scheda. Visto che anche questa scheda è dedicata interamente alla forza, le considerazioni sono le stesse che hanno riguardato la precedente “Forza 1” è cioè che contrariamente a quanto si creda, i lavori di forza non hanno bisogno di alimentazione particolarmente ricca, in quanto ho visto incrementare (anche in modo importante) i massimali anche in soggetti dalla dieta non molto controllata e/o con bassi carboidrati.
Questo è dovuto al fatto che la forza aumenta soprattutto per l’ aumento dell’ efficienza della coordinazione neuro-intra-intermuscolare, ma non per questo bisogna trascurare l’alimentazione.
Avevo quindi consigliato, oltre alla Paleodiet, la Dieta Metabolica del Dott. Di Pasquale e la Zona di Barry Sears, con buoni risultati per entrambe.

Bisogna tener conto però che in alcuni soggetti la privazione quasi assoluta di carboidrati nella fase infrasettimanale della Metabolica, può far crollare ad un certo punto i valori della forza, quindi andrebbe provata prima o dopo delle schede di forza  per evitare quest’inconveniente. Se quindi avevate provato la Metabolica e alla fine di Forza 1 i vostri massimali non sono aumentati in maniera significativa, provate a sospenderla per precauzione, anche se non è detto che dipenda dalla dieta. Questo perché ho notato un calo della prestazione in certo numero di soggetti che stavano in metabolica, a volte momentaneo, ma che non è caso di verificare in questa fase. D’altro canto ne ho visti tanti anche tantissimi aumentare di forza più del normale e quindi, come al solito, dovete provare qual è la manipolazione alimentare che va bene per voi. Ripeto, Forza 1 & 2 del BIIOSystem® sono talmente fondamentali che qualunque cosa (diete comprese) possa danneggiare questo periodo deve essere accuratamente evitato; niente esperimenti, niente dieta dell’ ultimo numero della rivista, niente di niente.

Programmi d’integrazione per “Forza 2”

Per si approccia per la prima volta a questa serie di articoli, devo necessariamente ripetere che non consiglierò una unica e sola lista di prodotti, ma una modulazione legata alle varie possibilità economiche dell’ atleta che si allena con il mio metodo. Questo perché il natural body building è trasversale, attraversa età e fasce economiche assolutamente ampie, andando dallo studente di 16-25 anni al professionista affermato di 40-50 anni o più.
Per questo motivo ho creato tre livelli integratori, in modo che ognuno di voi possa riconoscersi e assumere i prodotti di quello o dell’ altro settore, a seconda delle vostre possibilità e/o caratteristiche individuali. Ricordo che i tre livelli sono i seguenti:

  • STANDARD
    Atleti che vogliono puntare essenzialmente sull’ allenamento e con risorse economiche   limitate o che comunque vuole controllare le spese.
  • ADVANCED
    Atleti disposti a spendere un budget maggiore per la propria passione per ottenere buone performance.
  • GOLD STANDARD
    Atleti d’elite che vogliono il meglio per la propria prestazione e che sono disposti a spendere cifre molto alte.

Nel caso di Forza 2, esattamente come Forza 1, il pacchetto integratori è mirato essenzialmente a cooperare il più possibile nell’ottimizzazione della performance sui carichi di lavoro, per cui, in teoria, lo schema potrebbe essere il medesimo.
Tuttavia, diversi soggetti che magari stanno seguendo quello schema sono non-responder a uno o più prodotti (cioè non li “sentono”) e quindi sarebbe bene effettuare un turn-over per provare l’ efficacia di altri principi attivi.
Ecco un schema alternativo a quello precedente:

Programma Basic


(Barbara Ianne)

Multivitaminico-multiminerale: 1-3 compresse al giorno ai pasti.
Prodotti consigliati:  Muscle Vitamin
Omega 3: 2,5/10 grammi: in questo caso consiglio sempre la forma trigliceride, meglio assorbita dall’ organismo, come per esempio Omegor Vitalilty (U.G.A. farmaceuticals).
Aminoacidi Ramificati: nel caso creatina e/o arginina non facciamo proprio al caso vostro, provate a prendere degli aminoacidi a catena ramificata per aumentare e mantenere costante l’ energia durante l’ allenamento; interessante la formulazione BCAA Zero carbs; 5 cps  da prendere 45’ minuti prima dell’ allenamento e altre 5 a metà allenamento. Se non prendere il recovery, altre 5 cps appena dopo l’ allenamento.
Corporatura arti lunghi:  Recovery si tratta di prodotti che inglobano in un’unica confezione proteine e carboidrati ad alto indice glicemico (un grammo di glucosio ogni kg di peso); generalmente lo “sentono” tutti e quindi non c’è bisogno di toglierlo per provare altri prodotti. Ottimizzano il recupero, ripristinando più velocemente il glicogeno muscolare. In questa fascia BASIC si possono fare “in casa” associando 30/40 grammi di proteine “veloci” come le proteine del siero del latte WHEY (es. VB WHEY 104) al glucosio.
Per esempio se pesate 70 Kg, mescolate le proteine a 70  grammi di glucosio puro e bevetelo entro una/due ore, perché gli enzimi che ricostituiscono il glicogeno dopo l’allenamento sono il 50% più attivi.
Nel caso di corporatura con lunghezza arti normali togliete il Recovery e inserire Night Recovery 2, (L-Arginina, L-Ornitina, L-Triptofano, Melatonina); è un prodotto che permette un maggior recupero e quindi un aumento della ripetizioni sul bilanciere.
Dosi come da etichetta.

Programma Advanced

Multivitaminico-multiminerale: 1-3 compresse al giorno ai pasti.
Prodotti consigliati:  Muscle Vitamin
Omega 3: 2,5/10 grammi in questo caso consiglio sempre la forma trigliceride, meglio assorbita dall’ organismo, come per esempio Omegor Vitality (U.G.A. farmaceuticals)
Corporatura arti lunghi: Recovery. Si tratta di prodotti che inglobano in un’unica confezione proteine e carboidrati ad alto indice glicemico (un grammo di glucosio ogni kg di peso). Ottimizzano il recupero, ripristinando più velocemente il glicogeno muscolare.
Generalmente lo “sentono” tutti e quindi non c’è bisogno di toglierlo per provare altri prodotti. Si può fare “in casa” associando 30/40 grammi di proteine “veloci” come le proteine del siero del latte WHEY (es.VB WHEY 104) al glucosio. Per esempio se pesate 70 Kg, mescolate le proteine a 70  grammi di glucosio e bevetelo entro una/due ore, perché gli enzimi che ricostituiscono il glicogeno dopo l’ allenamento sono il 50% più attivi.
Nel caso di corporatura con lunghezza arti normali togliete il Recovery e inserire zinco/magnesio aspartato, come lo ZMT 6, per stimolare il testosterone così fondamentale per lo sviluppo della forza.
Dosaggio come da etichetta.

Si inizia a fare sul serio 1: Se non avete una buona risposta con creatina e HMB-C6, provate sempre con gli aminoacidi, per esempio BCAA CAPS 100, in forma di capsule invece che di compresse:  5 cps  da prendere 45’ minuti prima dell’ allenamento e altre 5 a metà allenamento. Se non prendere il recovery, altre 5 cps appena dopo l’ allenamento. Solo nei giorni di allenamento.
Si inizia a fare sul serio 2: Se non va bene nemmeno l’arginina, provate ad aumentare la dose fino a 10 grammi al giorno, suddivise in tre porzioni giornaliere da 3/3,5 grammi da prendere a stomaco vuoto (ATP Booster). Se non va bene nemmeno così, non prendete nientaltro in sostituzione.
Polvere basica:Iposal 3; assumere come da etichetta controllando il pH mattutino con gli appositi test. Per maggiori informazioni leggere gli articoli “pH- Il fattore dimenticato della nutrizione, parte 1 & 2”  sulla sezione “Articoli di Claudio Tozzi”.

Programma Gold Standard

Multivitaminico-multiminerale: 1-3 compresse al giorno ai pasti.
Prodotti consigliati:  Muscle Vitamin
Omega 3: 2,5/10 grammi. Per una corretta calibrazione dell’ assunzione della giusta quantità di omega 3 o per valutare una eventuale carenza degli stessi, è consigliabile prima fare un apposita analisi degli acidi grassi tramite un semplice prelievo del sangue. In questo modo la quantità può essere mirate alle esigenze personali, al fine di ottenere una maggiore efficacia complessiva. Per fare questi e altri test ci si può rivolgere al laboratorio IMGEP

Corporatura arti lunghi: Recovery: si tratta di prodotti che inglobano in un’unica confezione proteine e carboidrati ad alto indice glicemico (un grammo di glucosio ogni kg di peso). Ottimizzano il recupero, ripristinando più velocemente il glicogeno muscolare. Generalmente lo “sentono” tutti e quindi non c’è bisogno di toglierlo per provare altri prodotti. Si può fare “in casa” associando 30/40 grammi di proteine “veloci” come le proteine del siero del latte WHEY (es. VB WHEY 104) al glucosio. Per esempio se pesate 70 Kg, mescolate le proteine a 70  grammi di glucosio e bevetelo entro una/due ore, perché gli enzimi che ricostituiscono il glicogeno dopo l’ allenamento sono il 50% più attivi. Esistono comunque anche dei prodotti abbinati come l’ ottimo ANATOR (Muscle Tech) oppure Magnum V12 (SAN). Nel caso questi prodotti non andassero bene, provate anche Anabolic Halo (Muscle tech) oppure INTRAFUEL (SAN) Solo nei giorni di allenamento.

Nel caso di corporatura con lunghezza arti normali: Togliete il Recovery e inserire zinco/magnesio aspartato, come lo ZMT 6, per stimolare il testosterone così fondamentale per lo sviluppo della forza. Dosi: come da etichetta.

Si inizia a fare sul serio 1: Se non avete una buona risposta con creatina e HMB, provate sempre con gli aminoacidi, per esempio BCAA CAPS 100, in forma di capsule invece che di compresse:  5 cps  da prendere 45’ minuti prima dell’ allenamento e altre 5 a metà allenamento. Se non prendere il recovery, altre 5 cps appena dopo l’ allenamento. Solo nei giorni di allenamento.
Si inizia a fare sul serio 2:Se non va bene nemmeno l’ arginina, provate ad aumentare la dose fino a 10 grammi al giorno, suddivise in tre porzioni giornaliere da 3/3,5 grammi da prendere a stomaco vuoto (ATP booster). Se non va bene nemmeno così, non prendete nientaltro in sostituzione.

Polvere basica: IPOSAL (Netintegratori) o BASENPULVER/BASENTABS (Named); assumere come da etichetta controllando il pH mattutino con gli appositi test. Per maggiori informazioni leggere gli articoli “pH- Il fattore dimenticato della nutrizione, parte 1 & 2” sulla sezione “Articoli di Claudio Tozzi”.

Nel caso abbiate problemi di insonnia, è logico che l’ incompleto riposo può sicuramente inficiare o addirittura arrestare i vostri progressi, anche perché il mancato sonno può abbassare l’ ormone della crescita. In questo caso ho trovato giovamento somministrando dei stimolatori del GH assieme a della melatonina, magari abbinati a delle proteine. Un buon abbinamento specifico sono i prodotti, mirati proprio a questo scopo, Night Recovery 1 & 2, presi prima di andare a dormire. L’ ho provato su vari soggetti, proprio in forza 1 & 2 e le ripetizioni medie sono aumentate, seduta dopo seduta, al di sopra delle normali statistiche di questi mesocicli.  Dosi come da etichetta.

Photonizer/abbigliamento Nexus: E’ un tipo di tessuto molto speciale per aumentare il recupero e la disintossicazione dell’ organismo; ne ho già parlato in occasione dell’ articolo sul  Ricondizionamento
Come sempre, questi schemi sono tuttavia soltanto indicativi e variati secondo le caratteristiche o le abitudine individuali. Tuttavia ritengo che questi “panelli” di integratori possano aumentare del 5-10% l’ efficienza media di questo specifico lavoro di forza, aumentando nello stesso tempo il recupero e il benessere generale.

Nel prossimo articolo mi occuperò del mesociclo “Ibrido”, la prima scheda che avrà il compito di sfruttare finalmente tutta la forza acquista in questi eccezionali mesocicli di forza.


Le informazioni contenute in questo articolo hanno fini puramente divulgativi e non intendono in alcun modo sostituire il parere dei professionisti del settore sanitario. Consultate il vostro medico prima di iniziare qualsiasi programma di esercizio o integrazione nutrizionale.

Tutti i diritti sono riservati.

Share →

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>