DSCF6109 (600x800)

a cura di Claudio Tozzi

 

Il BIIOSystem ha oramai 14 anni, nel frattempo è diventato indubbiamente il sistema più diffuso in Italia e sempre più palestre vogliono inserirlo nei loro programmi fitness.

Nonostante questo, soprattutto sul web/facebook, perché nessuno in 25 anni è riuscito a dirmelo direttamente, ho dovuto spesso leggere che i miei atleti non hanno muscoli e, soprattutto le frasi mitiche “Il BIIO non funziona” ed è “solo marketing”. Eppure negli anni ho avuto Antonio Bruno, 95 Kg per 1,77, oppure Roberto Hernandez 107 kg per 1,87 e tanti altri; da notare che nessuno di loro prima del mio sistema aveva queste prestazioni.

DSCF6069 (800x600)

Tutto l’ abbigliamento ufficiale BIIOSystem è acquistabile QUI

 

Questi ragazzi adesso hanno scelto altre strade, come è giusto, ma i campioni passano (e magari spariscono) ma il BIIO resta, a dispetto dei corvi frustrati e totalmente inutili che girano (solo) sul web, continua a sfornare campioni, come l’ ultimo fenomeno, che risponde al nome di Andrea Stendardo, 39 anni, pugliese di Galatina (Lecce) con studi di chimica farmaceutica alle spalle (ci siamo fatti delle belle chiacchierate tecniche nelle pause del servizio fotografico!) e un paio di gare di bodybuilding vinte a metà degli anni 2000.

Mi ha colpito molto per la sua umiltà e preparazione, per cui ho deciso di intervistarlo, per mettere a disposizione di tutti le sue esperienze, in modo da essere da stimolo per ottenere la sua straordinaria forma fisica.

Dimenticavo: Andrea è alto 1,88 cm e pesa 97 kg al 5% di grasso…

 DSCF6134 (800x600)

Allora Andrea, quando è iniziata la tua avventura con il BIIOSystem?

Innanzitutto vorrei porgere un saluto a te, Claudio, ringraziandoti per avermi dato la possibilita’ di far questa esperienza, e agli appassionati di tutti gli sport in genere,non solo ai praticanti di body building, ma anche a coloro i quali fanno dell’ attivita’ fisica e dell’alimentazione un percorso per il proprio benessere psico-fisico e intraprendono questo percorso consapevoli che debba diventare uno stile di vita, una seconda pelle e perche’, lapalissiano dirlo, ‘mens sana in corpore sano’…

La mia esperienza con il BIIO ha inizio nel periodo compreso tra gli anni 2001/2002 quando, appassionato lettore di Olympian’s News (una rivista che negli anni 90-2000 era la migliore, adesso in forte declino NDR) , quasi per caso decisi di intraprendere un corso presso la NBBF (La mia federazione di formazione di personal trainer NDR) forse perche’ spinto dalla voglia di conoscere e intraprendere qualcosa di innovativo rispetto alle improduttive e stremanti routine maratona weideriane et similia in voga a quei tempi e purtroppo ancora tuttora.

 Da allora e’ iniziato per me un percorso stimolante e in continua ascesa in termini di crescita grazie agli input ricevuti da quel corso e grazie poi all’ esperienza maturata sul campo con l’applicazione pratica di quei principi, immerso nella continua ricerca ed analisi atta a discernere ciò che è, in termini di teoria dell’allenamento ed alimentazione, fisiologicamente in simbiosi con l’organismo umano e ciò che è invece solo spazzatura giornalistica totalmente agli antipodi con quelli che sono i ritmi biologici dell’organismo umano.

 Seppur con molte difficolta’ figlie talvolta dell’ ineradicabilità  di certi luoghi comuni insiti nelle ‘teste’ dei piu’ profani e/o presunti esperti, posso dire oggi di ritenermi soddisfatto per il percorso di maturazione da me intrapreso.

DSCF6260 (600x800)

Chi ha visto le tue foto sospetta che tu faccia usa di sostanze dopanti: tu cosa rispondi?

In merito al discorso doping, non mi interessa il parere di molti che parlano senza competenze o solo perche’ e’ loro costume farlo… Adoro il confronto ma solo con chi si pone con mentalita’ positiva nei miei confronti perche’ io per natura non mi pongo mai dei preconcetti.

Detto cio’ ho firmato una clausola (Andrea ha firmato un contratto con noi, in cui può essere sottoposto a sorpresa in qualunque momento a test anti-doping, che in nel caso di esito positivo, il nostro rapporto verrà interrotto e dovrà anche pagare una forte penale pecunaria NDR) a tal proposito che puo’ dimostrare in qualsiasi momento il mio status biologico il che mi rende molto tranquillo.

Dico solo che alcuni ragazzi da me seguiti stanno molto bene ‘dentro’ e ‘fuori’ e il sistema allenante a cui si dedicano e’ il BIIO o qualche sua variante (variante in termini di personalizzazione nella scelta di alcuni esercizi o protocolli di allenamento,il BIIO stesso infatti come formulato da Claudio in principio non e’ un diktat, ma un sistema molto elastico in termini di settaggio su misura per ogni singolo soggetto , fermo restando alcuni principi che son imprescindibili in tutti i sistemi di allenamento corretti)

DSCF6153 (600x800)

Quale sono i tuoi record di Panca-stacco-squat?

Premetto che non riporto i massimali che possono anche esser dedotti con tabelle o quant’altro (ma le tabelle non le reputo universali) i miei record sono stati:

 - panca 145 kg 6rip (pochino ma ho le braccia lunghissime )

 - squat 200kg x 8rip (nel respiratorio son arrivato a 137 kg per 37 ripetizioni)

 - stacco 280kg x 14 rip (so che e difficile a credersi ma e’ cosi) lo stacco mi dava molto transfer nei rematori (150kg per 8rip) e poco nello squat in virtu della mia particolare biomeccanica.

DSCF6204 (800x600)

Quante volte ti alleni a settimana?

 Mi alleno dalle due alle quattro volte a settimana ma dipende dal mesociclo in cui sono… Se son in un ciclo di forza organizzo due allenamenti in sei giorni o anche otto giorni in base al mio stato neurologico.

Qual’ è la tua alimentazione, Paleo Diet, Paleo-Warrior o altro?

La mia alimentazione e’ Paleo Diet – Warrior in cui periodicamente osservo lunghi digiuni.

DSCF6261 (600x800)

Che integratori utilizzi, pensi che sia importanti per la buona forma generale?

Utilizzo integratori di proteine in polvere del siero di latte e dell’ uovo, Vitamina C, omega 3 e degli antiossidanti periodicamente… Vorrei inserire degli alcalinizzanti ora anche se ho sempre cercato di alcalinizzare solo con la dieta, ma credo che a quasi 40anni sia diventato per me necessario dare una mano all’organismo e inserire un alcalinizzante.

omegor-Omega 3 per il massimo benessere fisico

Detto ciò credo che tutti comunque nella società attuale ne beneficerebbero indipendentemente dall’ età perché  siamo tutti, per così dire, “acidi” a causa di regimi alimentari spesso inappropriati e figli degli spot e slogan di industrie molto interessate al loro business e molto poco interessate alla nostra salute!

 In fondo come diceva Feuerbach (un filosofo tedesco): ”L’ uomo è ciò che mangia”…

DSCF6264 (600x800)

Che ne pensi dello scarico nell’ allenamento?

Lo scarico nell’allenamento è importante! Sicuramente soggettivo il suo timing in base alla capacità di recupero individuale ma in ogni caso periodicamente necessario e per certi soggetti imprenscindibile…

 Spesso e’ un concetto assai arduo da far comprendere e ‘digerire’ ai più e in quel caso faccio attuare uno scarico tonico in cui ci si allena senza usare carichi di lavoro elevati in termini di chiamiamolo, usando un termine caro a sport imparentati, tonnellaggio e ripetizioni, inoltre durante lo scarico tonico faccio eseguire lavoro extra per la cuffia dei rotatori, obliqui, esercizi di allungamento e talvolta posturali.

 Molta gente ha bisogno di sentirsi appagato dall’idea di aver fatto qualcosa in palestra e nei limiti si possono accontentare (con moderazione) certe esigenze.

DSCF6226 (800x600)

Che ne pensi del digiuno, nelle sue varie forme (Muscle detox, intermittente, ecc.)?

Il digiuno è l’arma segreta del corpo umano! A sentirne parlare spesso si storce il naso eppure è innanzitutto il metodo più efficace per eliminare le tossine dal nostro corpo e non me ne vogliano molti quando dico loro che la colazione andrebbe eliminata perché facendola si perde la spinta detossificante innescata durante il digiuno notturno…

 A volte proporre alla gente di osservare periodicamente un periodo di digiuno è come proporgli di vendersi l’anima al diavolo!!! Per gli sportivi, con le dovute differenze individuali e di disciplina, il digiuno è l’arma endocrino-metabolica più potente che ci sia, il modo migliore per tener a bada i picchi insulinici quasi (sottolineo quasi) sempre inutili e dannosi e per insegnar al corpo ad attuar in modo favorevole e proficuo la gluconeogenesi, cioè la conversione di alcuni amminoacidi in zucchero, senza che l’organismo debba secernere quantità abnormi di cortisolo per attuarla!

 Io personalmente arrivo anche a digiuni di 35/36 ore di media, ma credo che ognuno debba capire dal proprio corpo determinati segnali e settar il tempo efficace di digiuno o gli intervalli necessari tra i pasti o i digiuni stessi nel lungo termine anche in base a fattori legati al proprio stile di vita…

Personalmente credo che in qualsiasi regime almeno una volta ogni otto giorni si debba osservare un periodo di digiuno e nel definire tale periodo e considerarlo efficace, da quanto ho visto per esperienza, deve durare almeno17/18 ore…

 Il discorso si fa più complesso se poi abbiamo a che fare con soggetti che sono vittime, magari da anni e senza saperlo, da intossicazione da metalli pesanti e in questo caso vanno associati al digiuno determinati integratori detossificanti, ma questo discorso merita una trattazione a parte in altra sede.

 Puntualizzo solo una cosa e cioè sopra ho parlato di digiuno relativamente a regimi alimentari, ebbene non reputo la Paleo Diet o la Warrior Diet dei regimi, ma delle componenti di uno stile di vita!

DSCF6215 (600x800)

Fai attività aerobica e di quale tipo, classica o HIIT?

Faccio aerobica: H.I.I.T (allenamento a intervalli divulgato anche nel libro “BIIOSystem”) una sola volta a settimana e tre volte a settimana faccio camminate di un’ora un ora e mezzo a bassa intensità’(talvolta sostituisco la camminata con la corsetta) ma a digiuno da minimo otto ore!
Frequenza e durata variano anche in funzione del programma di allenamento coi i pesi perché  seppur attività metabolicamente differenti apportano comunque uno stress globale sul sistema di recupero e perciò valuto attentamente il da farsi in maniera intuitiva ma pur sempre obiettiva…

DSCF6334 (600x800)

Qual è il tuo prossimo obiettivo, più massa, più definizione o… massa + definizione?!

Il mio prossimo obiettivo è quello di mantenermi su questi standard e se possibile, seppur il tempo passi inesorabile, cercar di migliorare la qualità, ma anche qui solo se possibile perché le risorse dell’organismo son limitate e con strategie come appunto il digiuno si possono attivare dei sistemi che in altre condizioni lasciamo latenti senza sfruttare praticamente mai, il tutto però deve essere sempre adeguato anche allo stile di vita impostoci purtroppo dal mondo esterno e dagli input da esso ricevuti.

DSCF6330 (600x800)

Cosa consigli a chi pensa che il tuo fisico sia impossibile da raggiungere?

A chi pensa che il mio fisico sia impossibile da raggiungere dico solo che si può avere certamente una predisposizione genetica o meno ma non può essere una scusante la genetica o un elenco di cui farsi fregio…

 Io neanche pensavo anni fa di raggiungere certi stati di forma e certi periodi son stato anche più in forma di ora, ma innanzitutto occorre allenarsi e nutrirsi bene per se stessi, per il proprio benessere psico-fisico e per contrastare l’invecchiamento cellulare (anche con strategie integrative se necessario) e poi facendo attente valutazioni di se stessi capire dove si può arrivare…

 E non si dimentichi mai e poi mai che vale sempre il discorso delle ‘piccole gemme’ (i microcarichi da 500 grammi) delle piccole e graduali ‘conquiste’ perché nell’edificare un’abitazione se i mattoni pesano più di noi, pur avendo in mano il progetto, non potremmo mai iniziar l’opera per il semplice fatto che non siamo in grado di sollevarli…

 “natura non facit saltus” (la natura non fa salti) dicevano i latini….

DSCF6201 (600x800)

Share →

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>