1) Non ho capito bene la durata dei microcicli, devo intenderla per esempio. quello dedicato all’ipertrofia e’ suddiviso in A B C da due all. settimanali la durata e’ 9 gg circa e di conseguenza lo scarico del III micro avviene dopo 18 gg? (9 gg I° + 9 gg II°)
Grazie Fabrizio

RISPOSTA: sì, esatto. Più esattamente il mesociclo IPERTROFIA 1 deve essere svolto in questo modo:

Lu. A1 – Giov. B1 – Lu. C1 // – Giov. A2 -Lu. B2 – Giov. C2 -// Lu. Scarico
A, Giov. Scarico B, Lu. Scarico C, Mer. Max 1- Ven. Max2 – Lu. Nuova scheda. Oppure con lo scarico più lungo, per soggetti con scarso recupero: Lu.
Scarico A, Giov. Scarico B, Lu. Scarico C, Giov. Max 1- Lun. Max2 –

Merc. Nuova scheda.

Ricordiamo che nonostante l’atleta natural non sopporti, mediamente, più di due settimane di carico, può tuttavia prolungarlo fino ai 18 giorni (come in questo caso) proprio a causa della rarefazione delle sedute (solo due a settimana) e al lungo periodo di scarico. Nulla toglie, tuttavia, di verificare, soggetto per soggetto, la capacità di “resistenza” e quindi supercompensare adeguatamente anche nelle sedute che eccedono i canonici 15 giorni, e fermare (in caso di peggioramento delle prestazione della PRIMA SERIE TARGET) l’atleta e fargli inziare subito lo scarico. La periodizzazione BIIO e comunque tutte le ciclizzazioni non devono essere rigide, ma adattarsi, volta per volta alle esigenze del natural bodybuilder, senza seguire pedissaquamente quello è previsto dal programma. E’ la periodizzazione che si deve adattare all’atleta e non viceversa.


2) Non essendo interessato all’agonismo, ed essendo i cicli successivi ad ipertofia 1 abbastanza complicati, mi chiedevo se fosse possibile ripetere piu’ volte ipertrofia 1 e se sì per quanto tempo un mesociclo puo’ essere produttivo?
Grazie e distinti saluti

RISPOSTA: Un mesociclo perde la sua massima efficienza dopo circa due/tre volte che viene ripetuto. Comunque, nonostante alcune tecniche di intensità di alcuni mesocicli possano essere difficili da applicare, per la maggior parte delle schede, basta leggere attentamente le istruzioni del libro per applicarle senza particolari difficoltà.


3) Innanzitutto semplicemente COMPLIMENTI!! Seguo attentamente il libro “La Scienza del Natural Body Building” ma per poter continuare la mia preparzione avrei bisogno di alcuni chiarimenti . Attualmente mi trovo al MACROCICLO/6°MESOCICLO (IPERTROFIA)dove viene consigliata una frequenza di allenamento bisettimanale. Vorrei sapere se e’ possibile dividere l’allenamento ABC in 3 sedute (es.lunedi/mercoledi/venerdi)

RISPOSTA: In teoria sì, sempre che si possa avere una capacità di recupero tale da sopportarlo. Se la Prima Serie Target continua a progredire và bene, in caso contrario due volte sono l’ottimale.


4)Poiche’ non sono interessanto all’allenamento di preparzione a gare,e’ possibile “saltare” il cap.10-DEFINIZIONE- e continuare passando direttamente al cap.11. SECONDO MACROCICLO senza particolari conseguenze .
Vi ringrazio e mi ricomplimento nuovamente anche per il sito.
Ciao Luca C. 66

RISPOSTA: Il periodo di definizione và saltato se non ci sono particolari esigenze di gara o di definizione. Quindi si può passare direttamente al secondo macrocicli.


5) Tozzi afferma che per crescere di massa muscolare bisogna stimolare sotrattutto le fibre bianche, quelle più ipertrofizzabili. Da qui l’enfasi alla forza. Poi vedo che indica di fare nel macrociclo ibrido dei set 8-6-4, per poter stimolare sia quelle bianche (all’inizio) e poi anche quelle rosse, in modo da avere un ulteriore crescita… MA ALLORA NON CAPISCO come mai nel ciclo “ipertrofia” utilizzi dei set discendenti classici 8-6-4, che a detta dello stesso autore poco prima servono solo per stimolare le fibre rosse e intermedie, ma non le bianche?
RISPONDETEMI!

RISPOSTA: L’ 8-6-4 stimola le bianche, le intermedie e solo in piccola parte le rosse. Le rosse intervengono in maniera massiva dalle 12-15 ripetizioni in sù.

Share →

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>