1) Ho recentemente acquistato il libro di Claudio Tozzi e lo ritengo estremamente valido. Vorrei quindi mettere in pratica dalla prossima settimana il programma di allenamento indicato ma ho il seguente dubbio: da quale macrociclo ovvero mesociclo posso iniziare a questo punto dell’anno tenendo conto che ho gia’ una certa anzianita’ di allenamento e che ho 37 anni? Massimali: 100 Kg di panca, 135 Kg di squat. Paolo

Risposta: Nel caso da lei indicato si salta “ricondizionamento” e si parte direttamente con “preparazione forza” del primo macrociclo. Il fatto che lei abbia 37 anni conta relativamente, in quanto il B.I.I.O è progettato e funziona per qualunque età o quasi.


2) Posso iniziare il 2° macrociclo direttamente, in quanto solo ora ho il testo?

Risposta: Assolutamente no. Il primo macrociclo non và saltato nemmeno si è avanzatissimi. L’unica cosa permessa è saltare “ricondizionamento” (quando non si viene da uno stop di allenamento) e andare direttamente a “preparazione forza”, sempre del primo macrociclo. Il primo macrociclo è fondamentale per comprendere compiutamente i meccanismi del BIIO.


3) Egregio sig. Tozzi mi alleno da circa 2 anni ma degli ultimi tre mesi per due mi sono allenato saltuariamente e nell’ ultimo sono stato quasi fermo. Vorrei un consiglio su come ricominciare seguendo il suo metodo (ho acquistato il suo libro ) ottimizando i tempi e tenendo conto che nel periodo natalizio dovrò fare un’altra sosta forzata. A che punto del B.I.I.O devo iniziare? Posso comunque saltare il ricondizionamento? Attendo una sua gentile risposta e la ringrazio anticipatamente. Saluti Alessandro

Risposta: Sì, può saltare il RICONDIZIONAMENTO e iniziare quindi PREPARAZIONE FORZA, cercando magari di far concidere lo scarico del successivo FORZA 1 nel periodo natalizio.


4) Ho letto sulle faq che si deve iniziare in ogni caso dal 1° macrociclo. Essendo però la sua programmazione annuale basata sui flussi ormonali (almeno così ho capito) se dovessi iniziare in un mese diverso da settembre (es. gennaio) come dovrei comportarmi?

RispostaAllo stesso modo. La sincronizzazione con i cicli ormonali è un vantaggio in più, ma si se parte da gennaio si hanno lo stesso ottimi risultati, non si preoccupi.:


5) Dopo il 6° mesociclo “ipertrofia”, non dovendo fare delle gare, dove cominciare con il 2° macrociclo (dopo il periodo di riposo) oppure il mesociclo “qualità 1″ deve essere svolto ugualmente?

Risposta: Può saltare QUALITA 1 e iniziare direttamente dal secondo Macrociclo.


6) Innanzitutto complimenti per il suo libro e per il suo impegno. Avendo purtroppo letto tardi il suo libro mi ritrovo ad iniziare adesso a meta’ gennaio il suo allenamento come posso svolgere il programma? Cioe’ che mesocicli devo fare?

Risposta: Se proviene da un lungo periodo di stop, deve iniziare normalmente da “Ricondizionamento”, se invece si stà allenando deve iniziare direttamente da “preparazione forza” del primo macrociclo. Questo vale anche per chi proviene da un allenamento “4 x 10”, quello tradizionale insomma.


 

7) Gentile “task force”, vi ringrazio innanzitutto per aver risposto in dettaglio alla mia precedente mail, e vi prego di rispondere ai seguenti dubbi che mi sono sorti seguendo il B.I.I.O. Ho seguito la programmazione annuale fin da inizio settembre, e arriverei a terminare il primo macrociclo a fine febbraio, e fin qui tutto ok; però ho provato a segnare sul calendario tutte le sedute del secondo macrociclo, e ho visto che sforerebbero fin oltre agosto, senza considerare la pausa estiva! Infatti, senza entrare nel dettaglio, il secondo macrociclo è composto dai soliti 6 mesocicli, ognuno di due sedute in A/B/C; pur ipotizzando per assurdo di non considerare i periodi di scarico totale e le sedute di massimali, risulterebbe che ogni mesociclo è composto da circa 30 giorni, che moltiplicato per 6 dà esattamente 6 mesi, cioè da marzo ad agosto compreso, e il tutto senza scarichi completi e massimali (vale a dire almeno un altro mese). Come mai? Dove sta il mio errore? Non si dovrebbe infatti terminare il 2° macro più o meno la prima settimana di agosto? In questo modo non salta la sincronizzazione con i cicli ormonali?

Risposta: Nessun errore, i suoi calcoli sono giusti. In realtà il secondo macrociclo del BIIO non è detto che debba per forza finire ad agosto, in quanto il metodo è una struttura modulare. Questo perchè, per esempio, uno può avere un recupero più veloce e quindi allenarsi tre volte a settimana invece delle due previste nel libro e quindi finire prima. Quindi si và avanti fino a che si susseguono i mesocicli. Nel secondo macrociclo poi, la sincronizzazione con i cicli ormonali deve essenzialmente seguire il cortisolo alto da gennaio a marzo (sedute più brevi) e il gh estivo.


8) Se ci fosse un inconveniente di qualsiasi tipo che bloccasse per tot giorni la ciclizzazione, o comunque se si dovesse iniziare il B.I.I.O. ad esempio in gennaio, si dovrebbe comunque procedere ignorando i picchi stagionali degli ormoni?

Risposta: Sono due le ipotesi che si possono seguire. Una è quella di saltare la sincronizzazione con gli ormoni (i risultati sono comuque buoni) e la seconda è quella di saltare uno dei due dei mesocicli di forza e andare direttamente all’ibrido 1 o 2.


9) Ho iniziato il BIIO a gennaio, adesso è febbraio e temo fare troppo lavoro di forza per la stagione già avanzata. E’ sufficiente eseguire un solo mesociclo di forza, per esempio “Forza 1”?

Risposta: No, il periodo preparatorio, che nel BIIO è occupato dallo sviluppo della forza, è basilare per ottenere il massimo incremento muscolare. Questo perché:

  • a) alcuni soggetti sembrano rispondere meglio all’allenamento a basse ripetizioni anche per l’ipertrofia;
  • b) Aumentare i Kg sul bilanciere, permette successivamente di stimolare al massimo la massa muscolare, a causa del controchock della elevata e nuova intensità somministrata.

Share →

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>